Sign in / Join

Vanella Grassi, nuovo format criminale. Un clan federato con altri gruppi indipendenti

di Arnaldo Capezzuto

“Non più di dieci persone operative nei ruoli militari con un significativo spessore criminale ed estremamente pericolosi perchè pronti a combinare guai”.

Sono concordi le analisi e le valutazioni degli investigatori sull'unico gruppo criminale, attualmente operante tra i quartieri di Scampia, Secondigliano e un pezzo di San Pietro a Patierno.

Parliamo della Vanella Grassi, un clan condominiale che nasce in un edificio di uno stretto vicoletto del corso Secondigliano alla periferia Nord di Napoli. Poco più che adolescenti hanno vissuto la prima faida di Scampia quella tra gli Scissionisti di Lello Amato e Cesare Pagano e la cosca di Paolo Di Lauro.

Trascorrono gli anni e quei bamboccioni crescono e diventano una banda con aspirazioni camorriste. Inchieste giudiziare, arresti, condanne altre guerre di camorra ne elevano lo spazio d'azione nel vuoto criminale.

Quel gruppo è cresciuto. Ha preso dimestichezza con il crimine. Ha maturato l'esperienza. Ha imbarcato i fuoriusciti dagli altri clan.

E c'è qualcuno che guarda alla Vanella Grassi non come il solito clan coeso, strutturato, unico ma ad una federazione di gruppi con pari dignità che pacificamente si sono suddivisi i territori, le attività illegali, le piazze di spaccio.

Gli osservatori addirittura sostengono che quelli della Vanella Grassi hanno inventato un nuovo 'format', un modello evoluto di clan liquido.

E' come se ci fossero dei micro compartimenti stagni autonomi e operativi dove circolano solo informazioni strettamente utili all'intrapresa del clan.

Un particolare non tanto da sottovalutare perchè malauguratamente qualcuno decidesse di passare nelle fila dello Stato avrebbe ben poco da dichiarare e raccontare ai magistrati.

Insomma, il nucleo storico della Vanella Grassi, si sarebbe evoluto in almeno quattro micro gruppetti di cui i primi tre articolati nei quartieri di Scampia, Secondigliano e San Pietro a Patierno.

Mentre il quarto gruppo avrebbe una sorta di funzione di coordinamento, super visione e svolgerebbe un'attività di collegamento diplomatico con le altre presenze camorristiche di altri quartieri.