Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Ucciso il titolare di una gioielleria nel Napoletano. Indagano i carabinieri

Una rapina. Questa la pista piu' probabile per cercare di spiegare l'omicidio di un gioielliere a Marano, nel Napoletano. Salvatore Gala, 43 anni, separato e padre di una bimba di 7 anni, e' stato trovato questa mattina nel suo negozio in via Merolla, nel centro della cittadina alle porte di Napoli, riverso a terra, bocconi, in una pozza di sangue. Il negozio era a soqquadro e la cassaforte aperta e vuota. I carabinieri sono arrivati sul posto allertati dalla madre della vittima che lo cercava inutilmente da ieri sera. Si attende l'arrivo del medico legale e del pm, e al momento il corpo non e' stato ancora spostato. Non si sa nemmeno se l'uomo sia stato ucciso con un coltello o da un proiettile. I militari dell'Arma vagliano ogni possibile pista, compresa quella legata ad aspetti personali della vita dell'uomo, anche se quella della rapina sembra la piu' probabile. Il gioielliere potrebbe essere stato ucciso ieri sera, quasi in coincidenza con l'orario di chiusura del negozio, e poi la saracinesca potrebbe essere stata abbassata dall'omicida per guadagnare tempo per la fuga.