Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Truffa dei rimborsi, sequestrati 7 milioni a tre cliniche

Truffa al sistema sanitario: sequetrati 7,3 milioni a tre cliniche romane. Si tratta di rimborsi per prestazioni di assistenza domiciliare sanitaria e parasanitaria superiori a quelle effettivamente eseguite.

È la truffa ai danni del Ssn che il pm di Roma Alberto Pioletti contesta a quattro amministratori di tre cliniche «Hospice» in carica tra il 2011 e il 2015. Oggi i carabinieri del Nas hanno sequestrato sette milioni e 300 mila euro, per il pm rimborsati indebitamente, dai conti delle case di cura Villa speranza, Fondazione Roma e Sant'Antonio da Padova.

Stando agli inquirenti, le tre strutture, attive nel settore dell'assistenza ai malati terminali, avrebbero ottenuto
rimborsi per prestazioni domiciliari che in realtà sarebbero state effettuate solo parzialmente.

Su richiesta della procura capitolina, nell'ambito della medesima inchiesta, i carabinieri del Nas hanno sequestrato conti correnti per un importo di 7,3 milioni di euro complessivi. Secondo quanto emerso dalle indagini, le tre cliniche avrebbero chiesto rimrimborsi per un numero di servizi domiciliari superiore a quelli effettivamente svolti.