Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Tragica rapina in Sud America. Imprenditore di Casalnuovo muore sparato in testa

Di Pier Paolo Milanese

Hanno esploso un colpo di pistola alla testa a brucia pelo. La forza viva del proiettile gli ha spappolato il cervello. Una vera e propria esecuzione nel corso di una tragica rapina.

Nel mirino è finito Marcantonio Salzano, 41 anni, originario di Casalnuovo ma da tempo si era trasferito in Sud America e più precisamente a Panama.

L'uomo si è spostato a Los Andes, una frazione di Panama, ritenuto luogo molto malfamato e quindi è consigliato specialemnte agli stranieri di girare alla larga. Marcantonio Salzano dalle notizie che si apprendono si è recato a Los Andes per acquistare un tablet.

L'imprenditore, le indagini sono ancora in corso, sarebbe stato attirato in un tranello, una trappola tesa dai malviventi per ripulirlo.

Arrivato sul posto, come ricostruito dalla polizia locale, un 17enne, pistola alla mano gli ha portato via il tablet senza dargli il denaro.

Il 41enne ha provato a difendersi riuscendo a disarmare il rapinatore. Ma il complice anch'egli 17enne  ha recuperato la pistola esplodendo il colpo mortale.

Marcantonio Salzano, aveva 41anni era originario di Casalnuovo e da circa tre anni si era trasferito in Sudamerica dove aveva fondato una azienda di import export di apparecchiature elettroniche.

Uno dei due minori è stato poco dopo intercettato ed arrestato, mentre gli agenti sono sulle tracce del complice.

Ora si attende l'autopsia e attraverso le autorità consolari il rimpatrio della salma dello sfortunato imprenditore.

E' l'intera cittadina di Casalnuovo che si stringe nel dolore della morte assurda di Marcantonio Salzano, sul suo profilo facebook incredulità sgomento e tanta tanta rabbia.

"Porterò sempre nel cuore tutti i momenti che abbiamo condiviso. Ciao amico mio" e ancora : "Non voglio crederci amico mio. Fai buon viaggio". "No, noo non ci credo".