Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Tragedia al Battesimo: Muore la festeggiata, una bimba di 7 mesi

Una tragedia inaspettata, quella che ha colpito ieri una famiglia di Pesaro alla vigilia di quello che sarebbe dovuto essere un giorno di festa. Perché proprio nella mattina di domenica, la piccola Chiara, una bambina di appena sette mesi, avrebbe dovuto ricevere il battesimo ma purtroppo il destino ha voluto che le cose andassero in modo decisamente differente. La piccola, infatti, è morta nel sonno senza che nessuno se ne accorgesse. La drammatica scoperta, come riporta oggi Il Resto del Carlino, è toccata alla madre Francesca che, dopo essere andata a prenderla dalla sua culla intorno alle 9 del mattino per prepararla in vista del grande giorno, si è accorta che la piccola non si muoveva né respirava. Inutile la chiamata d'urgenza al 118 e l'arrivo immediato dei soccorritori i quali, giunti in casa, non hanno potuto fare altro se non confermare il decesso della bambina. E' stato poi lo stesso 118 ad allertare prontamente i Carabinieri mettendo a disposizione della magistratura il corpicino della piccola. Sul posto sono giunti anche i militari che, insieme ai genitori, scossi per l'immane tragedia, hanno ripercorso le fasi che hanno preceduto la drammatica scoperta. Dopo essere stati ascoltati per quattro lunghe ore dai carabinieri, i genitori hanno quindi risposto alle domande del procuratore di turno che, intorno alle 13:15 si è recato nell'abitazione della coppia, nella loro casa dove erano andati ad abitare da poco con le loro due bimbe di due anni e sette mesi, quest'ultima pronta ormai per ricevere il sacramento del battesimo, ma morta prima che ciò potesse accadere.

LA FAMIGLIA SOTTO CHOC

Nulla lasciava presagire la tragedia che ieri mattina si è abbattuta su Matteo Buscaglia e Francesca, papà e mamma della piccola Chiara, morta nel sonno nel giorno del suo battesimo. La piccola infatti stava bene e anche la sera prima non aveva lanciato nessun allarme che potesse far pensare ad una sofferenza in corso. La domenica appena trascorsa sarebbe dovuto essere un giorno di festa e gioia nel quale la famiglia Buscaglia si sarebbe riunita con parenti ed amici, gli stessi che oggi piangono la scomparsa prematura della piccola Chiara. "Erano felici della loro nuova casa, e anche noi lo eravamo perché finalmente la via si popolava di famiglie con i bimbi", hanno commentato, affranti, i vicini di casa della coppia, giunta nel nuovo quartiere di Pesaro solo da pochi giorni. Ora, su indicazione del magistrato, il corpo della bambina sarà sottoposto ad autopsia che chiarirà quali siano state le cause del suo decesso improvviso e spiegherà perché e quando il cuore della bimba ha smesso per sempre di battere, lasciando la sua famiglia nel vuoto più incolmabile.