Torta con il volto di Mussolini, il consigliere Nonno festeggia il compleanno

"A cento anni dalla nascita del fascismo c’è ancora chi inneggia alla figura di Benito Mussolini. Anche qualche consigliere comunale di Napoli si fa prendere la mano e festeggia il suo compleanno con la faccia di Mussolini sulla torta. È impensabile che oggi si resti ancorati a un’ideologia criminale. Qualcuno dimentica che l’apologia al fascismo è un reato".

Lo hanno detto Francesco Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e Gianni Simioli, speaker radiofonico, commentando le foto pubblicate sui social da Marco Nonno (Fratelli d’Italia).

Nella sede di FdI di Pianura, il consigliere comunale Marco Nonno ha festeggiato tra amici il suoi 48 anni con una bella torta con il volto di Benito Mussolini, le foto sono state postate su Fb ed inevitabile è scoppiata la polemica.

Nonno che si occupa di edilizia è un veterano della politica già nel 1985, a 15 anni, è segretario del Fronte della Gioventù (organizzazione giovanile del MSI); a 22 anni diventa vicesegretario provinciale e dirigente nazionale della stessa organizzazione.

Nel 1996 viene eletto per la prima volta nel Consiglio Circoscrizionale di Pianura (è il più votato di A.N), nel 2001 viene rieletto. Nel 2006 è eletto al Consiglio Comunale di Napoli (con 2.500 preferenze, è il secondo nelle liste di Alleanza Nazionale).

Nel 2011 risulta il consigliere comunale più votato e nella qualità di consigliere anziano, presiede la seduta di insediamento del Consiglio comunale. Nel 2016 è rieletto nella lista "Prima Napoli" in appoggio a Gianni Lettieri con 3.500 preferenze ed ha aderito alla componente politica "Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale" nel gruppo misto.

Polemiche che neppure scalfiscono Nonno anzi alle accuse di Borrelli e Simioli replica: "Gli amici mi hanno regalato questa torta, non devo dare conto a chi era assessore provinciale all’Ambiente durante lo scandalo rifiuti. Che poi io sia un estimatore di Mussolini non è un segreto".

di P.P.M