Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Terrorismo, arresto ed espulsione in Italia

Il tempo di essere scarcerato, per reati precedenti, ed e' stato espulso dall'Italia per motivi di sicurezza dello Stato, in esecuzione di un provvedimento firmato dal ministro dell'Interno Marco Minniti. Si tratta di un 22enne albanese, residente a Riccione, che in occasione del suo arresto nel settembre 2016 da parte dei carabinieri per i reati di violenza e resistenza a Pubblico ufficiale aveva inneggiato all'autoproclamato Stato Islamico. Nel carcere di Rimini dov'era detenuto, da subito ha manifestato disturbi della personalita' caratterizzati da deliri religiosi, rifiutando il fotosegnalamento perche' "e' vietato da Allah dare le proprie impronte agli infedeli". Agli arresti domiciliari dall'ottobre 2016 presso l'abitazione dei genitori a Riccione, lo scorso febbraio e' stato rintracciato dai militari dell'Arma a Deruta (Perugia) nei pressi del Santuario "Madonna dei Bagni", dove invitava i passanti a non entrare in chiesa e a convertirsi all'Islam, dicendo che si sarebbe recato a Roma per parlare con il Papa.

Potrebbe interessarti


Leggi anche