Tafferugli prima della partita Inter-Napoli, prime condanne

Giunge a una prima conclusione la vicenda dei tafferugli prima del macht Inter-Napoli.

Alla sbarra cinque ultrà neriazzurri ritenuti responsabili dell'agguato contro i supporter del Napoli.

La sentenza ha riconosciuto gli imputti colpevoli e li ha condannati a pene fino a tre anni e otto mesi di carcere.

Il processo con rito abbreviato ha riconosciuto il reato di rissa aggravata e altri reati in relazione agli scontri del 26 dicembre prima di Inter-Napoli in cui perse la vita Daniele Belardinelli.

Lo ha deciso il gup di Milano Carlo Ottone De Marchi a seguito dell'inchiesta coordinata dall'aggiunto Letizia Mannella e dai pm Rosaria Stagnaro e Michela Bordieri.

La pena più alta a Nino Ciccarelli, storico capo ultrà della curva interista.Spicca in aula l'assenza della vedova Belardinelli, parte offesa, che ha preferito non prendere parte all'udienza.

di P.P.M.