Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Spunta l'idea radicale. Emma Bonino leader di una lista pro Pd

di Sossio Barra

Emma Bonino leader di un movimento di centrosinistra capace di offrire un'alternativa politica al centrosinistra sostenuta da Prodi, Letta e Pisapia. E' questa la suggestione che potrebbe prendere piede nei prossimi mesi. Come riporta anche La Stampa, la leader radicale in questi giorni sta promuovendo una raccolta firme denominata "Ero straniero" volta ad offrire una proposta diversa in tema di immigrazione sulla legge Bossi - Fini. Con ogni probabilità alle prossime iniziative di questa campagna parteciperanno i 3 politici citati prima, i quali hanno già visto di buon occhio quest'iniziativa. Ma qual è il punto in comune fra di loro e soprattutto cosa li lega ad Emma Bonino? Innanzitutto il centrosinistra con ruoli di governo e qualche opinione diversa. Bonino è stata Ministro per le Politiche Europee nel secondo Governo Prodi e Ministro degli Esteri nel Governo Letta. Su Pisapia c'è poco da dire rispetto a ciò che è accaduto negli ultimi giorni. Non ha condiviso la scelta di Mdp sul Def tant'è vero che Bruno Tabacci, fedelissimo e riferimento di Campo Progressista al Senato, ha votato a favore della relazione. Su D'Alema ha detto ciò che in realtà pensano tutti. E' divisivo ed è stato l'unico che l'ha detto a viso aperto. Questi passaggi trovano una possibile conferma nell'allontanamento dell'ex sindaco di Milano da Mdp. Per adesso niente di ufficiale. Prodi è sempre un nome spendibile per la sinistra nonostante i suoi quasi 80 anni, è stato 2 volte Presidente del Consiglio a capo di coalizioni di centrosinistra (ricorderete l'esperienza dell'Ulivo) ed è stato fra i fondatori del Pd. Letta è stato capo del Governo ma ha ricoperto anche la carica di Sottosegretario di Stato nel secondo Governo Prodi. La leader radicale ha sempre goduto di ottimi consensi nei sondaggi e rappresenterebbe un contenitore elettorale per tutti i senzatetto nel centrosinistra a vocazione di governo. Un'idea che sta stimolando il dibattito fra gli elettori in queste ore.