Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Sport: Cantone, contro corruzione serve normativa specifica 

"E' assolutamente necessario farsi carico del problema della corruzione nel mondo dello sport per per enorme importanza che questa attivita', in tutte le sue forme, ha nella vita quotidiana della popolazione e nello sviluppo sociale. Governo, ministero dello Sport, Coni e Autorita' nazionale anticorruzione hanno messo in piedi un tavolo sulle norme esistenti e su quelle da emanare per combattere questo fenomeno".

Lo ha detto il presidente dell'Autorità anticorruzione, Raffaele Cantone, intervenendo al forum Siga Sport Integrity, ospitato nel salone d'onore del Coni a Roma.

"La corruzione in tutte le sue forme, quelle 'off the field' che riguardano l'organizzazione dei grandi eventi e la realizzazione degli impianti e infrastrutture e quelle 'on the field' che coinvolgono lo svolgimento delle gare e gli attori in campo, come il doping e il match fixing - ha spiegato Cantone - minano alla base la credibilita' il ruolo dello sport e per tutte serve normativa specifica, al di la' di quella penale".

"Nel 2014 sono stati emanati in Italia meccanismi che dovrebbero evitare fatti corruttivi nella costruzione delle infrastrutture. Su questo - ha concluso - c'e' gia' un'esperienza in corso, riguardante le Universiadi 2019 a Napoli per renderle un evento 'corruption free', grazie ad un massimo controllo sulle gare d'appalto per le ristrutturazioni degli impianti".