Sign in / Join

Sindaco Raggi , l'accusa chiede condanna a 10 mesi

La procura di Roma chiede la condanna a 10 mesi per il sindaco Raggi e l'accoglimento di attenuanti generiche. Il sindaco è accusato di falso ideologico in atto pubblico.

Per il procuratore aggiunto Paolo Ielo e per il pm Francesco Dall’Olio, la prima cittadina avrebbe mentito alla responsabile Anticorruzione del Campidoglio, dichiarando di avere deciso in autonomia la nomina al vertice del dipartimento Turismo di Renato Marra, fratello maggiore del suo ex braccio destro, Raffaele.

Per l’accusa, quando la Raggi è stata interpellata dall’anticorruzione, che chiedeva se Raffaele Marra avesse partecipato alla nomina del fratello, ravvisando un possibile conflitto di interesse, la Raggi avrebbe risposto in modo negativo, per evitare di venire coinvolta in una eventuale inchiesta penale.