Sign in / Join

Signor Wolf abbiamo un problema, si chiama Danilo Toninelli

E' imbarazzante. A tratti l'imitazione dei comici Maurizio Crozza e Gene Gnocchi sembra più autorevole dell'imitato: il ministro alle Infrastrutture e trasporti Danilo Toninelli.

Le ultime 'uscite' del capo del dicastero hanno fatto montare i nervi e la rabbia ai vertice del Movimento 5 Stelle.

Nei corridoi del ministero qualcuno già lo ha ribattezzato il 'ministro alla gaffes'.

I media hanno il dente avvelenato e cercano l'anello debole del 'Governo del Cambiamento', quell'anello debole ha un nome e un cognome: Danilo Toninelli.

La sensazione da più parti è che il ministro delle Infrastrutture non regga il suo ruolo, i tanti sbandamenti sono più di un campanello d'allarme.

Il titolare delle Infrastrutture scivola anche sul tunnel ferroviario in costruzione al Brennero.

I vertici del Movimento Cinque Stelle sono preoccupati sembra che Davide Casaleggio abbia alzato la voce e chiesto spiegazioni.

Già da tempo il figlio del cofondatore dei Pentastellati gli ha affiancato un social media manager a tempo pieno per riequilibrare l'improvvisata e smaniosa comunicazione social del ministro.

Purtroppo Toninelli nei momenti di calo di tensione è preso quasi da un impulso ingovernabile, ossessivo e attaccato al suo smartphone inanella gaffes e scivoloni.

Ma chi è vicino a Luigi Di Maio racconta di un litigio e di un battibecco al vetriolo tra i due.

Il capo dei grillini già ebbe un duro confronto con Toninelli per quella foto con il plastico del Ponte Morandi crollato nello studio di Porta a Porta con tanto di sorrisi e sghignazzo.

Di Maio ha consigliato a Toninelli di lavorare e basta anzi disertare trasmissioni televisive, social e di non concedere più interviste ai giornalisti.

Ora arriva il secondo avvertimento per il capo del dicastero alle Infrastrutture e Trasporti e questa volta ha il sapore dell'ultimatum.

E in serata lo stesso ministro con un post chiede scusa e apparentemente fa un passo indietro.

A questo punto occorre rivolgersi solo al Signor Wolf per risolvere il problema, Danilo Toninelli

di Arnaldo Capezzuto