Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Scelta premier, ecco le regole dei Cinque Stelle: Ok anche agli indagati

Di Pier Paolo Milanese

 

Le regole per le candidature M5S alla premiership pubblicate oggi sul blog di Beppe Grillo nascondono tra le righe una vera e propria svolta politica. Il candidato Premier eletto dalla rete sarà designato anche a capo della forza politica e depositerà il programma elettorale sotto il simbolo del MoVimento 5 Stelle per le prossime elezioni.

Ammainata definitivamente anche la bandiera del giustizialismo spinto infatti i candidati del M5S alla premiership potranno essere anche sottoposti ad indagini a patto di chiarine le motivazioni.

C'è scritto sul regolamento pubblicato dal blog di Grillo che : “Ai candidati a conoscenza di indagini o procedimenti penali verrà richiesto un certificato rilasciato ai sensi dell’art. 335 del c.p.p., nonché i documenti relativi ai fatti contestati ed una breve relazione illustrativa dei fatti con autorizzazione espressa alla pubblicazione di tali atti nell’ambito dello spazio riservato a ciascun candidato”.

Possono proporsi quale candidato Premier tutti gli iscritti al sito www.movimento5stelle.it che, alternativamente: abbiano esperito un mandato da portavoce nell’ambito di Consigli Circoscrizionali, Consigli Comunali, Consigli provinciali del Trentino Alto Adige, Consigli Regionali e del Parlamento Europeo, nonché quale Sindaco, oppure, qualora con il primo mandato in corso, abbia termine naturale del mandato entro il 28 febbraio 2018 oppure siano stati eletti alla Camera ed al Senato in occasione delle consultazioni elettorali del 2013. I potenziali candidati a premier - sancisce ancora il regolamento - devono essere e dimostrare fedeltà solo al M5S.

Infatti requisito ferreo è il non aver mai partecipato a elezioni di qualsiasi livello con forze politiche diverse del MoVimento di Grillo e precedentemente non siano mai stati iscritti ad alcun partito. E va da se che i potenziali capi di governo non devono avere in corso contenziosi o giudizi promossi avversi allo stesso MoVimento o il suo Garante.

Ciascuno dei soggetti di cui al punto 1) che precede, che ritenga di avere i requisiti necessari per avanzare la propria candidatura, dovrà provvedere entro il termine perentorio delle ore 12.00 del giorno lunedì 18 settembre 2017 ad accettare la candidatura accedendo alla propria pagina profilo all'interno del sito del MoVimento 5 Stelle.

Ogni iscritto al sito www.movimento5stelle.it entro la data del 1 gennaio 2017, abilitato ad accedere a Rousseau, maggiore d’età e che abbia certificato la sua identità tramite il caricamento di un proprio documento, potrà, entro il termine che verrà successivamente comunicato, esprimere un solo voto a favore di un solo candidato.

"Uno non vale più uno, qualcuno vale più di qualcuno". E' il commento su Facebook Lorenzo Borrè, l'avvocato che segue Mauro Giulivi nel ricorso contro le Regionarie siciliane del M5S, già legale di Marika Cassimatis a Genova e dei ricorrenti di Napoli.