Salvini-Di Maio: corto circuito sulla sicurezza. Ma è solo campagna elettorale

 

“Il modello italiano, che è quello che abbiamo trovato noi 8 mesi fa quando ci siamo insediati, come governo, è un modello italiano da migliorare. Il ministro della Difesa, che è Elisabetta Trenta del M5S, ha elaborato una proposta, sotto il coordinamento di Palazzo Chigi, che dice che da ora in poi per monitorare la sicurezza dobbiamo mettere in rete ed in comunicazione, e cominciare a farli coordinare, ministero dell'Interno, della Difesa, dei Trasporti insieme ai nostri Servizi di sicurezza. Con un modello che si rifà al modello del sistema di sicurezza nazionale degli Stati Uniti''. Lo ha affermato il vicepresidente del Consiglio, Luigi di Maio, ospite di 'Agorà' su Raitre. Stoccata in diretta tv all’alleato e ministro dell’Interno Matteo Salvini che detiene il monopolio sulla sicurezza. Ma la replica del titolare non tarda ad arrivare: “Quando sento parlare di modello americano, dico che io mi tengo stretto il modello di sicurezza italiano: il lavoro della nostra intelligence delle nostre forze di sicurezza puo' dare lezioni a tutti. Poi non si finisce mai di imparare".