Sign in / Join

Risolto il giallo dell'indiano ucciso a coltellate. Ecco il movente

Risolto il cruento omicidio di Lakhvir Singh, indiano di 28 anni. L'uomo è stato assassinato nella notte tra mercoledì e giovedì in camera da letto.

Uccisione che ha destato scalpore per l'efferatezza e l'impressionante violenza. Dieci coltellate inferte al torace e al collo. A risolvere il caso sono stati i  carabinieri di Eboli che hanno fermato l'autore dell'omicidio.

Si tratta di Harmandeb Singh, 27 anni, accusato di omicidio volontario. Pare che i due connazionali abbiano avuto una lite. Poi hanno bevuto.

All'una di notte c'è stato un altro diverbio. Poco prima delle tre, Harmandeb ha afferrato il coltello da cucina e ha colpito Lakhvir mentre dormiva.

Pare che a scatenare la follia omicida sia stato l'atteggiamento di Lakhvir sul lavoro, che spesso vessava Harmandeb Singh e lo sottoponeva a pesanti umiliazioni.

E' lo stesso omicida a svelarlo agli inquirenti in fase d'interrogatorio: "Subivo le vessazioni non ce la facevo più".