Rinuncia alla chemio per il suo bimbo, ma dopo la nascita muore

Dolore, commozione e tanta, tanta tristezza.  Aveva rinunciato alla chemioterapia per salvare il bambino che portava in grembo. Un gesto di incommensurabile amore di una mamma verso il bimbo che porta dentro di se.

Dopo la gioia della nascita, il mostro a tnte teste ha avuto il sopravvento e la malattia ha vinto.

Silvia Pozzan, mamma di 36 anni, è morta martedì scorso a Sossano, in provincia di Vicenza, per un tumore fulminante al fegato. La storia è raccontata dal Giornale di Vicenza ed ha commosso davvero tutti.

La lotta contro il tumore di Silvia durava da tre anni: una volta rimasta incinta aveva deciso di rinunciare alle cure per non danneggiare il bambino. Da lì la malattia si era presentata più volte, attaccando il seno e il fegato.

Dopo la nascita del piccolo, il tumore che sembrava essere stato contenuto è tornato più aggressivo e violento di prima, attaccando il fegato in una forma particolarmente aggressiva, portando alla morte, dopo appena due settimane, la giovanissima mamma.