Il premier Conte : "Via il patrocinio dal congresso di Verona sulla famiglia"

Il premier Giuseppe Conte prende le distanze dal Congresso sulla famiglia di Verona (in programma dal 29 al 31 marzo) appoggiato dalla Lega e sponsorizzato dal ministro Fontana. Non ci sarà più il patrocinio di Palazzo Chigi.

"Il patrocinio sul World Congress of Families - scrive - è stato concesso dal ministro Lorenzo Fontana, di sua iniziativa, nell'ambito delle sue proprie prerogative, senza il mio personale coinvolgimento né quello collegiale del Governo".

"All'esito di un'approfondita istruttoria e dopo un'attenta valutazione dei molteplici profili coinvolti, ho comunicato al ministro Fontana la opportunità che il riferimento alla Presidenza del Consiglio sia eliminato e gli ho rappresentato le ragioni di questa scelta".

Il premier nel suo post fa riferimento alle unioni civili, impegnando il governo nella difesa di quel risultato: "Questo Governo si propone di tutelare con la massima attenzione ed energia la famiglia fondata sul matrimonio, senza che questo possa in alcun modo compromettere il riconoscimento giuridico e la piena legittimazione delle unioni civili e delle diverse forme di convivenze basate su vincoli di natura affettiva". E sottolinea: "Il rispetto della persona è indipendente dall'orientamento sessuale".

di P.P.M.