Sign in / Join

Pornografia minorile: trovato maxi archivio 'Labibbia 3.0'

Trentasette decreti di perquisizione personale, domiciliare e informatica sono in corso di esecuzione da parte della Polizia postale e delle comunicazioni dopo un'indagine della procura di Salerno su divulgazione e detenzione di materiale pedopornografico. Le perquisizioni riguardano 14 regioni italiane (dalla Campania al Lazio e Piemonte alla Lombardia e l'Emilia Romagna alla Puglia alla Sicilia alla Calabria le Marche e l'Abruzzo, alla Toscana alla Liguria al Trentino Alto Adige e Veneto) e hanno impegnato circa 200 ufficiali della postale coordinati dal Centro nazionale di contrasto alla pedopornografia online del servizio della Polizia delle comunicazioni di Roma. L'indagine svolta dalla sezione di Salerno della Polposta e' cominciata da la segnalazione di un cittadino per la presenza nel Deep Web di un archivio denominato labibbia 3.0 con ingente quantita' di materiale pedopornografico. Individuate 50 persone che mediante chat private si scambiavano materiale pedopornografico per arricchire l'archivio attualmente giunto alla versione 5.0. Labibbia in pratica e' un maxi archivio telematico con migliaia di fotografie e video ritraente adolescenti nude in pose provocanti. (AGI)Lil