Pizzicato falso medico in una struttura ospedaliera

Tutti la conoscevano come un bravo medico.  Svolgeva la professione presso una struttura ospedaliera della provincia di Avellino.

C'era solo un particolare non trascurabile: la professionista non era una professionista in quanto non aveva mai conseguito la laurea, fatto un tirpocinio e un esame abilitativo e neppure un concorso pubblico.

Sono stati i militari del comando provinciale di Avellino della Guardia di Finanza a notificare un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal gip di Avellino.

L'inchiesta è stata coordinata dalla Procura della Repubblica. Il falso medico, residente in provincia di Caserta, era riuscita ad iscriversi all'Albo dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Avellino, producendo documentazione contraffatta, allo scopo di indurre in errore la commissione dell’ordine professionale.

L’indagata aveva aderito anche ad un'associazione medica privata di Napoli e a svolgere la professione presso una casa di cura convenzionata con il Servizio sanitario nazionale.

di P.P.M.