Sign in / Join

PD: scoppia la bomba statuto. No allo sdoppiamento tra segretario e candidato premier

"Interrompo per un attimo la concentrazione sui lavori delle Commissione riunite per segnalare una questione dirimente sul Pd: immagino che nessuno pensi davvero di votare in Assemblea una modifica statutaria che cancelli in modo non meditato una norma chiave dello Statuto, la coincidenza tra segretario e candidato Premier che, caso mai, puo' seguire i risultati di un congresso e non precederlo". Lo scrive su Facebook il deputato Pd Stefano Ceccanti. "Ovviamente chi propone questa modifica non puo' non proporre anche la fine delle primarie aperte. Se il segretario non fosse anche e soprattutto il candidato premier andrebbe ovviamente eletto solo dagli iscritti", aggiunge Ceccanti.  Si riunira' alle 15, al Nazareno, la commissione Statuto del Partito democratico, in vista dell'apertura del congresso.