Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Paura in strada: furgone killer travolge i passanti, arrestato l'assalitore

E' stato un risveglio di paura quello della città di Toronto. E' di 10 morti e 15 feriti, alcuni dei quali in gravi condizioni, il bilancio della strage di pedoni avvenuta nel centro della città canadese, in Canada, dove un furgone ha travolto i passanti. Il conducente del van, uno studente 25enne affetto da disturbi mentali, è stato arrestato dopo aver tentato la fuga: gli agenti lo hanno intercettato e bloccato a bordo del mezzo. Proprio in questi giorni la metropoli ospita i lavori del G7 dei ministri degli Esteri.

Un atto "folle" l'ha definito il primo ministro canadese Justin Trudeau, che ieri in città ospitava il G7 dei ministri degli Esteri. Alle 13:26 ora locale (le 19:26 in Italia), la polizia ha ricevuto una chiamata sul suo numero di emergenza su alcuni pedoni falciati vicino Yonge Street, "una delle strade più trafficate" del Canada, proprio nel centro di Toronto. Un furgone bianco stava procedendo a passo spedito sul marciapiedi dove molti pedoni camminano sotto il sole all'ora di pranzo e "per quasi un chilometro". Dopo aver annunciato che 8-10 pedoni erano stati falcidiati dal furgone, che viaggiava ad una velocità di almeno 50 chilometri orari, la polizia ha comunicato a fine giornata un pesante bilancio di 10 morti e 15 feriti, quattro dei quali in condizioni critiche. I corpi delle vittime, coperti da una coperta arancione, sono rimasti sul marciapiedi a distanza di diverse centinaia di metri, mentre gli esperti hanno proseguito per ore l'attività di identificazione.

La Cbs riporta che l'assalitore si chiamerebbe Alek Minassian, di 25 anni. Secondo il suo profilo Linkedin è uno studente del Seneca College di Richmond Hill. Il cognome sembrerebbe indicare l'origine armena dello squilibrato.