Ossa trovate in Vaticano, il medico legale a 'Chi l'ha Visto': "Ecco i primi risultati"

Le ossa ritrovate in Vaticano ed in un primo momento considerate di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, le due ragazzine scomparse a metà degli anni Ottanta, non appartengono a loro. E' Giovanni Arcudi, il consulente di medicina legale del Vaticaerate che spiega a Chi l'ha Visto? a che punto sono le indagini.

"I primi risultati che sono arrivati vanno in tutt'altra direzione rispetto alle ipotesi ventilate in precedenza", dice lo scienziato escludendo che i resti appartengano alle ragazze scomparse a Roma tanti anni fa.

"La risposta che noi dobbiamo dare è una risposta di verità. Ci sono altri famigliari che magari aspettano di conoscere la sorte dei loro cari. Dai risultati, per quanto preliminari, escludiamo che siano di Orlandi e Gregori".

Sembra infatti che i livelli di carbonio 14 nel corpo siano troppo elevati. E questo indurrebbe a pensare che il periodo della morte possa risalire a un arco temporale vicinissimo alla seconda guerra mondiale.

Inoltre, la misurazione del carbonio 14 suggerisce che la persona sia morta molto tempo prima. Le quantità sono direttamente proporzionali agli anni trascorsi dalla morte. "Più ne rilasciamo più siamo morti", conclude la conduttrice del programma di Rai Tre, Federica Sciarelli.

di P.P.M.