Orrore a Maglie, Muore a 28 anni per una lite tra ragazzi, abbandonato in ospedale 

Orrore a Maglie, Muore a 28 anni per una lite tra ragazzi, abbandonato in ospedale

Ucciso con un colpo di pistola, esploso quasi a bruciapelo, durante una lite. È accaduto nella notte a Maglie, nelle vicinanze di un camioncino attrezzato per la vendita di panini e bibite.

Vittima Mattia Capocelli, di 28 anni, colpito mortalmente al collo. In fuga l'assassino e le persone che erano in compagnia di quest'ultimo.

In queste ore i carabinieri, avvisati solo quando la giovane vittima è stata portata all'ospedale di Scorrano e lasciata lì, stanno cercando di individuare le persone che hanno assistito alla lite per ricostruire l'accaduto.

Tutto sarebbe nato da una lite scoppiata tra Mattia Capocelli e altre persone.  Improvvisamente nelle mani di un uomo è comparsa una pistola.  L'assassino ha fatto fuoco mirando al volto del giovane.

Mattia Capocelli si è accasciato, ferito a morte, mentre l'assassino e gli altri si sono allontanati.  Poco dopo alcuni amici hanno soccorso Mattia accompagnandolo all'ospedale di Scorrano e lasciandolo lì. Dall'ospedale è stato quindi dato l'allarme ai carabinieri. Ogni tentativo di salvare la vita al giovane è risultato vano.