Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Operazione riscatto. Le tre mosse di Berlusconi. Cambia tutto in Forza Italia

(pana)

Silvio Berlusconi sventa l’opa della Lega e pianifica il rilancio di Forza Italia. L’operazione sorpasso si articola in tre mosse: cambio del nome (L’altra Italia), reggente unico (Antonio Tajani) e rinnovamento del gruppo dirigente. Il cavaliere lavora sui tre fronti per rimettere in piedi il partito e riportarlo alla testa della coalizione di centrodestra. Non mancano però i nodi da sciogliere: la guida del nuovo soggetto politico dovrebbe andare al presidente del Parlamento europeo. Anche se restano in pista altre due opzioni: Giovanni Toti e Mara Carfagna. Si ragiona anche sulla modifica del nome. Due le ipotesi al vaglio di Berlusconi: ritirare dal mercato politico e puntare su logo e nome nuovo. Oppure trovare un compromesso del tipo "Forza Italia con l’Altra Italia". Terzo nodo, il rinnovamento del gruppo dirigente. La rottamazione parte dal sud. In Campania, Domenico De Siano, coordinatore campano di Fi, ha avuto già mandato da Arcore di procedere allo svecchiamento del classe politica. Anche in Sicilia e Puglia, Berlusconi cerca volti nuovi: il sorpasso della Lega è frutto di un risultato al di sotto delle previsioni di Fi al Sud. Ripartire dal Mezzogiorno, dunque. Dove anche alle ultime elezioni comunali la Lega non ha sfondato. Il potenziale per crescere c’è. Va solo recuperato. Il piano di Berlusconi dovrebbe svilupparsi nell’arco di due anni. Quando forse si ritornerà al voto. La missione è riportare Forza Italia alla guida dell’Italia. Salvini è avvisato.