Sign in / Join

Nuotatore riconosce la foto di chi ha sparato. "Perchè l'ha fatto?"

Sono state mostrate le foto di chi ha sparato quella maledetta notte e Manuel Bortuzzo sgrana gli occhi e lo riconosce subito.

Quel volto lo ha stampato in mente e sembra di essere ancora li. E poi quasi a sfogarsi stralunato si chiede ad alta voce : "Perchè l'ha fatto?".

E' stato Franco, il papà del giovane a mostrargli in foto i volti di Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, che la sera di sabato scorso in via Menandro (quartiere Axa a sud di Roma) hanno sparato contro di lui fuggendo poi a bordo di uno scooter.

Manuel ora è inchiodato in un letto, i  medici hanno diagnosticato una lesione irreversibile del midollo spinale perché il proiettile di quella calibro 38 si era conficcato nell’undicesima vertebra.

Il papà rompe gli indugi e con un sussurro di voce svela : "Hanno detto di aver sbagliato ma sta tranquillo – gli dice – li hanno arrestati".

La famiglia, nel frattempo, supportata dalla Federazione nazionale di nuoto, è alla ricerca di una struttura riabilitativa dove trasferire Manuel.

"Quello che ora conta – conclude il papà – è far di tutto per aiutarlo a riprendersi".

Tra i centri che si stanno valutando, c’è il Santa Lucia di Roma ma anche l’istituto di Montecatone a pochi chilometri da Imola.

di P.P.M.

LEGGI ANCHE