Nordcorea, Seoul accelera dispiegamento sistema antimissile Usa

La Corea del Sud accelererà il dispiegamento del sistema di difesa missilistica americano, dopo il nuovo lancio di un missile intercontinentale da parte della Corea del Nord, nonostante la forte opposizione da Pechino. Lo ha detto il ministro della Difesa di Seoul, Song Young-Moo, aggiungendo che l'esercito americano dispiegherà nella penisola coreana anche "assetti strategici". Seoul aveva congelato a inizio giugno il dispiegamento del sistema americano Thaad (Terminal High Altitude Area Defense), motivando la decisione con la necessità di nuove valutazioni sull'impatto ambientale.

Gli analisti avevano letto la decisione del governo come una manovra del nuovo presidente di centrosinistra Moon Jae-In di prendere le distanze dall'ex Capo di Stato conservatore, Park Geun-Hye, che aveva dato il via libera al Thaad nell'estate del 2016. "Presto riavvieremo le consultazioni sul possibile dispiegamento" degli elementi ancora da installare del Thaad, ha precisato il ministro. Secondo un alto funzionario della presidenza, Seoul ha già informato Pechino della propria decisione.