Sign in / Join

Muore a 34 anni la protagonista di America's Next Top Model

Muore a 34 anni la protagonista di America's Next Top Model

I fan del programma tv America's Next Top Model la ricorderanno sicuramente anche se è passato qualche anno da quando era una giovanissima promessa della moda. Era il 2007, edizione numero otto della popolare trasmissione guidata da una dalle top model Tyra Banks e Jael Strauss era tra le concorrenti. Sognava di diventare una modella come le sue colleghe, Jael, americana di Detroit, e invece dopo la partecipazione al talent per lei era iniziato il calvario.

Prima la dipendenza dalle metanfetamine, poi, dopo aver trovato la forza di andare in rehab per uscire da quella spirale, a ottobre scorso i medici le hanno comunicato una diagnosi tremenda: tumore al seno in stato avanzato, nessuna cura possibile e pochi mesi di vita. Jael è morta a 34 anni il 4 dicembre 2018 nella sua casa di Austin, in Texas. La ex modella aveva rivelato di aver interrotto la chemioterapia a Halloween e di essere entrata in ospedale. (Continua dopo la foto)

I parenti e il compagno di Jael, Cody Haynes, avevano promosso una raccolta fondi per le cure sulla piattaforma online Go Fund me, ma nonostante i 19mila dollari raccolti, purtroppo si è rivelata inutile. Jael non ce l’ha fatta. "Il mio cancro non può crescere più in fretta del mio amore - aveva scritto su Instagram, postando un toccante video nel quale rasava a zero i suoi capelli - Riconoscente per la quantità di supporto ricevuta, siamo inarrestabili". (Continua dopo la foto)

L’annuncio della malattia l’aveva dato lei stessa sui social network. “Voglio farcela, non voglio morire”, aveva scritto in un post su Facebook, ma l’altro giorno si è dovuta arrendere. “Oggi abbiamo perso il nostro angelo. Continuerà a ballare e noi celebreremo la sua vita diffondendo l'amore con cui ha vissuto ogni giorno”. Poi il messaggio per chiedere a chi voleva aiutarla nella sua battaglia, affinché doni dei soldi per il suo funerale. (Continua dopo foto)

Nel 2013 Jael era uscita dal tunnel della droga. "I miracoli sono reali, il recupero è possibile per tutti – scriveva piena di speranza all’epoca, sempre sui social - La sobrietà ti rende più strano non normale e sarei morta se non fosse stato per tutto l'amore e il perdono che ho ricevuto dai miei amici e dalla mia famiglia". Poi quel male che non le ha lasciato scampo e infine, il 4 dicembre scorso, la notizia peggiore.