Morte Renata Rapposelli, i Ris alla ricerca di tracce sui pneumatici della "600" di Simone

Gli inquirenti stanno cercando di dare una risposta concerta alla dinamica sulla morte della pittrice teatina Renata Rapposelli. Le ricerche dei Ris in queste ore stanno si stanno concentrando sulla fiat 600 di proprietà del marito e del figlio di Renata Rapposelli, entrambi indagati per omicidio e occultamento di cadavere. Si cercano tracce di terriccio sui pneumatici dell'auto per verificare la compatibilità con il luogo nel quale è stato trovato il corpo della pittrice e collocare la vettura dei Santoleri in quel punto mettendo in dubbio la versione fornita circa il passaggio dato alla donna fino a Loreto Marche. A quanto si apprende l'ipotesi della Procura è che Renata sia stata uccisa a Giulianova e poi trasportata fino alla scarpata di Tolentino. Non si esclude un nuovo sopralluogo sul posto dove è sttao rivenuto il cadavere senza vita di Renata Rapposelli