Metteva farmaci e sostanze tossiche nel cibo del marito: voleva ucciderlo

Ormai era ossessionata: voleva uccidere il marito. Per farlo non ha esitato nel mettere nel cibo e nelle bevende destinate al coniuge medicinali misti a sostanze tossiche.

E il marito non appena ha assunto gli alimenti si è sentito male a tal punto da ricorrere al pronto soccorso dove poi si è scoperto tutto.

Laura D., 49 anni è stata arrestata dai carabinieri del Nas di Alessandria con l'accusa di tentato omicidio aggravato.

Ancora sconosciute le ragioni di tanto rancore nei confronti dell'uomo, 55 anni, con cui ha avuto due figli, uno ancora minorenne.

La donna, messa alle trette ha confessato. Sono stati i risultati delle analisi del sangue dell'uomo ad insospettire i medici, infatti, la moglie, ogni giorno da quando era in ospedale, mescolava nell'acqua e nel cibo che gli dava farmaci e sostanze tossiche.

Le indagini del Nas, sono scattate quando i sanitari dell'ospedale di Bra (Cuneo) si sono accorti dei valori del sangue del paziente, non a norma rispetto alla cura somministrata.

La donna è stata trovata in possesso dei medicinali incriminati e, quindi, arrestata. Le indagini proseguono ora per stabilire il movente che ha spinto la donna a tentare di uccidere il marito.

di P.P.M.