Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Mette a segno 23 rapine in banca e farmacie, acciuffato

Era diventato il terrore di banche e farmacie. Ventitrè colpi messi a segno senza lasciare tracce. Un professionista che nonostante la grande abilità è stato arrestato. Sono stati gli agenti della polizia di Stato hanno arrestato un rapinatore seriale di banche e farmacie.

L'indagato, negli ultimi cinque anni, avrebbe messo a segno 23 colpi, con un bottino di 80 mila euro.

In carcere, su ordine di custodia cautelare emesso dal gip del Tribunale di Roma, è finito S.S., 55 anni, di origine campana, sul quale sono stati raccolti gravi e concordanti indizi di colpevolezza per numerose rapine aggravate dall'uso delle armi ai danni, per lo più, dei titolari di numerose farmacie e istituti di credito di Roma, in un periodo di tempo compreso tra il mese di novembre del 2012 e l'agosto del 2016.

Gli investigatori del commissariato San Giovanni, lo scorso 11 maggio 2017, avevano sottoposto l'uomo a fermo di indiziato di delitto, per una rapina aggravata consumata la notte precedente presso l'Autogrill Casilina Esterna di Roma, nonchè per la commissione di altre rapine aggravate ai danni di Istituti di Credito e di alcune farmacie, effettuate dal mese di aprile 2016 al gennaio 2017.

Le indagini hanno permesso di accertare che l'indagato dal mese di novembre del 2012 al 10 maggio 2017 si sarebbe reso protagonista di almeno 23 colpi, con un bottino complessivo di oltre 80mila euro, aggravate dall'uso delle armi, nonchè di altri 17 episodi sui quali sono in corso ulteriori indagini.

Al momento del fermo, gli investigatori hanno sequestrato 2 pistole repliche, prive del tappo rosso del tutto simili a quelle vere, utilizzate dal malvivente per le rapine.