Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Meteo, bomba d'acqua in arrivo dall'Emilia alla Campania: ecco tutte le previsioni

Le previsioni dell'Aeronautica militare per domani sull'Italia: al nord piogge o temporali al mattino sull'Emilia Romagna e Appennino settentrionale ma in miglioramento dal primo pomeriggio. Nuvolosità variabile alternata a schiarite sul resto del settentrione ma con possibilità ancora di qualche breve rovescio sulle aree alpine centro orientali e sul Piemonte occidentale durante le ore più calde della giornata.

Al centro e Sardegna cielo molto nuvoloso o coperto sia sull'isola che sulle regioni peninsulari con piogge e temporali diffusi in miglioramento su Sardegna, Toscana, Umbria e Lazio a partire dal tardo pomeriggio-sera. Le precipitazioni sempre a carattere temporalesco, persistenti su Marche e Abruzzo, potranno assumere anche caratteristica di forte intensità.

Al sud e Sicilia nuvolosità in rapido aumento con piogge o temporali da sparsi a diffusi su Campania, Molise, Puglia garganica, zone interne della Basilicata, Calabria tirrenica e Sicilia settentrionale, specie settore occidentale. Nel corso del pomeriggio le precipitazioni interesseranno anche il resto della Puglia. Parziale miglioramento sulla Campania e sulla Puglia salentina nel corso della serata.

Temperature: minime in rialzo su gran parte del nord ad eccezione dell'Emilia-Romagna orientale dove risulteranno in diminuzione; in calo sulle regioni centrali adriatiche, coste tirreniche centrali e meridionali, Sicilia e Calabria; stazionarie altrove; massime in aumento anche marcato su Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia, Veneto, Alpi orientali, Toscana settentrionale, Umbria, alto Lazio e Sardegna centro settentrionale; in diminuzione sul resto del territorio.Venti: moderati o forti di maestrale sulle due isole maggiori tendenti a risultare più occidentali sulla Sicilia; deboli variabili al nord con temporanei rinforzi settentrionali sulle coste adriatiche; deboli settentrionali sul resto delle regioni adriatiche, su Umbria, Toscana e Lazio; deboli occidentali o sudoccidentali sulle regioni tirreniche meridionali e su quelle ioniche tendenti a divenire settentrionali.Mari: agitati mare e canale di Sardegna e stretto di Sicilia con moto ondoso in attenuazione sui bacini intorno alla Sardegna dalla sera; molto mosso il basso Tirreno; poco mosso il medio e basso Adriatico. Mossi i restanti mari ma con moto ondoso in calo su mar Ligure e alto Adriatico.

Potrebbe interessarti


Leggi anche