Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Marche, uova contaminate: positività in campione a Civitanova

Dopo il 'caso' di Ostra Vetere nelle Marche sono proseguite le attivita' di controllo dell'Asur, in collaborazione con il comando regionale dei Nas, per rintracciare e verificare i prodotti potenzialmente inquinati dal Fipronil. I risultati delle analisi hanno rilevato una 'positivita'' in un impianto di produzione di pasta fresca di Civitanova Marche. L'istituto zooprofilattico sperimentale dell'Umbria e delle Marche che ha rilevato la contaminazione ha comunicato che la quantita' di Fipronil presente nelle Uova campionate e' pari a 0,033 milligrammi per chilo. "Anche in questo caso- sottolineano i tecnici dell'Asur- il valore e' ben al di sotto del limite di tossicita' acuta (0,72 milligrammi la chilo)". Le indagini svolte hanno permesso di risalire all'impianto di provenienza delle Uova: un centro di imballaggio con annesso allevamento di Castelfidardo. Questo centro di imballaggio, che ha ricevuto Uova anche dalla azienda di Ostra Vetere, ossia dal primo allevamento marchigiano coinvolto nell'allerta, ha gia' provveduto volontariamente sia al blocco della vendita delle Uova in deposito, che al ritiro di quelle commercializzate. L'Autorita' competente locale ha provveduto comunque ad emanare un provvedimento di blocco della vendita.