Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

L'Istat conferma, il Pil è in rialzo: balza allo 0,4%

L'Istat rivede in deciso rialzo la crescita del primo trimestre del 2017, con il Pil che balza allo 0,4% sul trimestre precedente e all'1,2% su base annua. Le prime indicazioni dell'Istituto, diffuse a metà maggio, davano il Prodotto interno lordo a +0,2% a livello congiunturale e a +0,8% in termini tendenziali. La revisione, a sorpresa, è dovuta, spiegano dall'Istat, all'integrazione nei dati della buona performance dei servizi.

Il Pil nel primo trimestre del 2017 è salito su base annua dell'1,2%, schizzando in alto rispetto alle stime preliminari che si fermavano a un +0,8%. Lo rileva l'Istat, spiegando che si tratta del rialzo più forte dal quarto trimestre del 2010.

Sale già allo 0,9% la crescita acquisita del Pil per il 2017. Lo rileva l'Istat diffondendo i dati sui conti economici del primo trimestre. Anche in questo caso le stime sono state riviste al rialzo rispetto alle prime indicazioni (+0,6%).

Nel primo trimestre si è registrata una crescita dello 0,5% dei consumi finali nazionali e un calo dello 0,8% gli investimenti fissi lordi. Lo rileva l'Istat che su base annua segna aumenti per entrambi (1,2% per i primi e +2,3% per i secondi). A livello congiunturale, l'Istituto analizzata l'andamento della spesa delle famiglie sul territorio nazionale, sottolineando che gli acquisti di beni durevoli sono aumentati dell'1,8%.

Ora Italia recupera posizioni in Ue  - Con la revisione delle stime sul Pil nel primo trimestre del 2017 l'Italia recupera anche a livello europeo. Il +0,4% congiunturale e il +1,2% tendenziale non vedono più l'Italia isolata, fanalino di coda. L'Istat infatti, diffondendo i conti trimestrali, riporta anche i dati relativi agli altri Paesi. Svetta la Germania (+0,6% e +2,9% su anno), ma la Francia fa come noi a livello congiunturale (+0,4%) e peggio su base annua (+1,0%). Restiamo però sotto la media dell'eurozona (+0,5% e +1,7% annuo).