Sign in / Join

Limiti di velocità: Cambia tutto. Arrivano le nuove regole, attenti alle multe!

Limiti di velocità: Cambia tutto. Arrivano le nuove regole, attenti alle multe!

L'ultima proposta della Lega consiste nell'alzare il limite di velocità sulle autostrade a 150 chilometri orari. La proposta arriva direttamente dal tavolo di Alessandro Morelli, presidente della commissione Trasporti della Camera. Morelli, che il Corriere della Sera definisce un "salviniano di ferro", spiega al quotidiano milanese che gli strumenti per garantire la sicurezza ci sono e sono già molto avanzati.

"La proposta consiste nel consentire di arrivare a 150 km all'ora sulle tratte autostradali di massima sicurezza, e cioè quelle coperte da tutor, con tre corsie per ciascun senso di marcia e asfalto drenante". I vantaggi? Traffico più scorrevole, tempi di percorrenza più rapidi per tutti. La libertà di muoversi, fatta salva la sicurezza, in maniera meno legata".

Per Morelli, direttore di Radio Padania subito dopo Matteo Salvini, la sicurezza non è garantita solo dai tutor e dai sistemi di controllo, ma anche e soprattutto dalle automobili stesse. La tecnologia sviluppata nel campo della meccanica è tale da aver permesso diverse modifiche sul modo stesso di guidare. "la frenata assistita, il cruise control adattativo - spiega il presidente della commissione - non erano nemmeno pensabili qualche tempo fa". Questa proposta, secondo Morelli porta anche ad un aumento dei consensi.

"Tutti quelli con cui mi sono confrontato nel preparare la proposta si sono detti d'accordo. L'altra sera, in un ristorante, sono stato anche spronato da vicini di tavolo sconosciuti".

Le principali cause di incidente, secondo Morelli, più che i limiti di velocità sono le distrazioni al volante.

"L'utilizzo di cellulari. Da motociclista ogni santo giorno mi tocca mandare a quel paese qualcuno che al volante fa stranezze pericolose con in mano il cellulare".

La proposta non sembra piacere però all'alleato di governo. Il Movimento 5 Stelle, spiega Morelli, ha reagito freddamente alla proposta. La paura dei pentastellati è la strumentalizzazione. Il presidente della commissione Trasporti spiega che "ogni incidente ci verrebbe messo in conto". Come però riporta Il Corriere la legge vigente prevede già la possibilità per determinate tratte di alzare i limiti a 150, pratica che però non è mai stata presa in considerazione dalle concessionarie autostradali.