Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Lega, Salvini: "Intesa con M5S possibile dopo il voto"

Con il M5S "un dialogo su alcuni punti, su certi temi importanti e' possibile: l'onesta' in politica, l'immigrazione, una certa visione dell'Europa, la sicurezza, il taglio dei vitalizi e delle pensioni d'oro. E non e' poca cosa. Cambiano idea di frequente, eh. Pero' ci si puo' ragionare, ecco. Vedremo quel che succedera', intanto votiamo, prima possibile." Lo afferma il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, in un'intervista a Repubblica in cui ribadisce la sua leadership nel centrodestra. "A differenza di Berlusconi io non penso che i Cinque stelle siano un'accozzaglia di disoccupati, disperati, depravati, che siano il male assoluto. Sono interlocutori con i quali si puo' discutere", dice Salvini. Sul leader di Forza Italia e i nomi fatti per la guida del centrodestra, "sembra un allenatore che pensa a costruire una squadra puntando solo sul centravanti. Chieda a Trapattoni, non funziona cosi'", commenta. Quanto al candidato premier, "io sono pronto: non vedo l'ora di affrontare la prova di governo". Con Berlusconi, "quando si capira' la data del voto e la legge elettorale, ci rivedremo. Il fatto e' che noi siamo assolutamente alternativi a Renzi", dichiara Salvini. "Una legge elettorale maggioritaria avrebbe favorito un'operazione trasparenza", mentre "il proporzionale al quale lui e Renzi stanno lavorando e' l'esatto contrario. Io posso assicurare che chi dara' il suo voto alla Lega non lo vedra' mai usato per virare a sinistra. Con noi, niente grandi coalizioni, ammucchiate, mai".