Sign in / Join

La sua casa finisce all'asta, il corpo trovato sul divano nel soggiorno. Era morto da 9 mesi

La sua casa era finita all'asta, ma nessuno si era accorto che il cadavere del proprietario da nove mesi si trovava sul divano nel soggiorno: a scoprire il corpo di Walter Dal Zotto, vicentino di 42 anni, e' stato l'ufficiale giudiziario quando e' entrato nell'alloggio. La morte, come riportano i giornali locali, viene fatta risalire ai mesi di giugno-luglio dello scorso anno e sarebbe stata provocata da un malore. Ogni giorno l'uomo, decritto come una persona solitaria, percorreva a piedi la strada tra Schio, dove dormiva, e Valli del Pasubio per trascorrere le sue giornate in quell'alloggio acquistato anni fa e al quale era molto legato. Una vita solitaria condivisa con pochi amici e lontano dai parenti, con i quali aveva allentato i rapporti dopo la morte della madre. Proprio a causa delle difficolta' economiche, Dal Zotto non era piu' riuscito a pagare le rate del mutuo e la casa era stata posta all'asta per 27 mila euro. Aprendo la porta dell'alloggio in vista della vendita all'incanto, l'ufficiale giudiziario ha scoperto il cadavere semi-mummificato dell'uomo in una delle stanze del piccolo alloggio.

Intanto è corsa alle ricevitorie per giocare i numeri a lotto:

31 il padrone di casa

47 il cadavere

52 la mamma

72 lo stupore

90 la paura

17 la disgrazia