Sign in / Join

La 'Signora' riapre il campionato, Napoli senza cattiveria

Di Marco Amato

L'abbiamo persa per mancanza di cattiveria. La cattiveria che non ha mai avuto e mai avrà Hamsik, la cattiveria che non ha mai avuto e mai avrà Callejon, la cattiveria che non ha avuto nelle scelte dei cambi Sarri.

Abbiamo tenuto sempre palla, senza mai affondare con la necessaria"cazzimma", mai qualcosa fuori dagli schemi, mai un dribbling per creare la superiorità numerica nelle zone calde del campo. Mertens purtroppo spettatore non pagante, ma che sta pagando a caro prezzo il fatto di doverle giocare tutte e per 90 minuti ogni volta.

Abbiamo ridato fiato e speranze ad una squadra che è venuta a Napoli a fare il compitino,ma che in avanti purtroppo ha un giocatore che fa la differenza e l'ha fatto nell'unica palla giocata praticamente nei 90 minuti.

Una sconfitta che fa seguito a tante gare in cui il Napoli stava tirando troppo il fiato, gare in cui si è vista la decadenza della condizione fisica, che era al top nei primi 3 mesi di stagione.

Non è il tempo di crisi o di processi,ma è tempo di reagire e cercare di giungere a Gennaio nel gruppone di testa, per poi sperare che per una volta la società faccia quello che non ha mai fatto in sede di mercato a Gennaio.

Resta il rammarico di poter dare un colpo deciso al campionato ed alla Juve, forse in questo il Napoli dovrà ancora crescere e molto. Avanti Napoli!!!