Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

La pace De Luca-Casillo. Il capogruppo entra in Soresa: nominato un fedelissimo. E poi la "torta" di 81 milioni di euro

( pana)

La pace tra Vincenzo De Luca e Mario Casillo (due giorni fa si è tenuto un faccia a faccia a Santa Lucia ma non per parlare di liste e candidature) avrebbe prodotto il primo risultato: il potentissimo capogruppo del Pd, da tempo in rotta in collisione con il governatore, sarebbe pronto a mettere piede in Soresa, la cassa per appalti e spesa sanitaria della Regione Campania. Al termine del faccia a faccia tra De Luca e Casillo, il presidente ha disposto la sostituzione di un componente del Cda: al posto dell'avvocato salernitano, Luigi Giuliano, le cui dimissioni sono ferme sul tavolo di De Luca da 3 anni (2015), arriva un fedelissimo di Mario Casillo: il torrese Corrado Cuccurullo. La tregua tra Casillo e De Luca avrebbe portato alla nomina di Cuccurullo. E dunque al coinvolgimento nella gestione della potentissima società partecipata della Regione Campania del capogruppo dei democratici. Ma c'è un altro passaggio che non passa inosservato: un secondo atto, preparato dagli uffici di Soresa, confermerebbe una piena sintonia tra i due big del Pd campano. La centrale unica di acquisti e appalti della Regione Campania ha dato il via libera al bando di 81 milioni di euro, sui cui Casillo e altri esponenti del Pd avevano manifestato dubbi, per la ristrutturazione dell'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D'Aragona di Salerno. Una torta di 81 milioni di euro che potrebbe far gola a tanti.