La pacchiana apparizione di Tony e Tina alla decadente 'Live – Non è la D’Urso'. La corte dei miracoli assolve la coppia trash

Non poteva mancare lo show di Barbara D'Urso nella fascia serale di Canale 5 con ospiti d'onore o disonore la neo coppia Tony Colombo e Tina Rispoli.

Quasi un'ora di chiacchiere formato panna montata per non dire nulla.

Un pollaio con ex star della tv, commentatori e personaggi stagionati in cerca di visibilità, una sorta di tribunale della vanità con un verdetto scritto: assolvere i due imputati tra sghignazzi, risate sguaiate e accorati monologhi para-rivoluzionari.

Uno spettacolo decadente di una storia decadente, di una televisione decadente che sfocia  in un decadente trash senza ritorno.

E' il plebeismo che diventa elitè e risucchia tutto, sdoganando una certa sub-cultura non estranea ai circuiti che alimentano madre-camorra.

Le domande non si fanno e figuriamoci le risposte.

La parte del leone la fa Tony Colombo, parla a ritmo, gesticola e mostra sempre la stessa faccia addattiva alle circostanze e alle telecamere.

La neo consorte resta in silenzio come sempre. Sorride, sussurra ma non prende mai la parola per timore di dover articolare un discorso e dargli un certo senso e possibilmente proferirlo in una lingua comprensibile.

La 'Principessa di Secondigliano' lancia sguardi, fa cenni con il capo e resta muta, imbalsamata.

[contentcards url="http://il24.it/i-casamonica-attaccano-tina-rispoli-tony-ha-fatto-i-soldi-grazie-a-noi-perche-ci-disprezzi/?fbclid=IwAR26H2cKY1gw59ojwSmlsg-tyT4ygG-eBGhJ0MKC4EHoFU3otFuXxkGr-5o"]

La corte suprema della trasmissione 'Live – Non è la D’Urso' sorvola e quando il discorso tocca il passato di Tina Rispoli, moglie di Gaetano Marino, reggente del clan degli scissionisti, ammazzato in una agguato efferato a Terracina, assolve e benedice.

Il passato di Tina, non c'entra con l'oggi, questa è una nuova vita. E' una vita d'amore perchè in grembo c'è un neonato in arrivo. Commozione, emozione, un pizzico di tristezza per gli attacchi e le polemiche ma alla fine l'amore trionfa.

E le domande tornano ossessive: come ha fatto la vedova Marino - in questi duri anni - senza il marito a sopravvivere? Che lavoro ha svolto per racimolare il giusto per i suoi tre figli? Come ha fatto a mantere un tenore di vita alto, ad investire cifre blu per i progetti discografici, per produrre il neomelodico Colombo e addirittura entrare in società con lui fondando una nuova casa discografica?

C'entrano qualcosa i soldi 'guadagnati' dal fu marito con l'attività di camorrista che solo dopo l'efferato omicidio la vedova ha avuto contezza? E scoprendo la verità in modo così traumatico ha preso le distanze? Ha condannato la cultura camorrista? In che rapporti è con il resto della famiglia Marino? Misteri, misteri, misteri.

Intanto, cinque ispettori, trombettisti della banda musicale della polizia penitenziaria, che hanno suonato la marcia nuziale nel corso del matrimonio di Tony Colombo e Tina Rispoli al Maschio Angioino di Napoli lo scorso 28 marzo sono stati tutti sospesi dal Dap.

di Arnaldo Capezzuto

Leggi I Casamonica attaccano Tina Rispoli

Leggi La 'Principessa di Secondigliano' non conosce la camorra

Leggi Tony Colombo un'industria finanziaria

Leggi Nozze trash. Sui muri di Secondigliano...

Leggi Castello del Maschio Angioino blindato...