Sign in / Join

La fase 2 del piano di Salvini: sorpasso alle Europee, rimpasto e voto nel 2020

La fase 2 del piano di Salvini: sorpasso alle Europee, rimpasto e voto nel 2020

Le tre mosse di Salvini

Incassata quota 100, Matteo Salvini prepara la fase due del piano per annientare il M5S: sorpasso alle Europee, rimpasto e voto anticipato in primavera 2020.

Strategia

La strategia è molto chiara: il leader della Lega non vuole percorrere la strada del ribaltone, dopo il voto di maggio, suggerita da Silvio Berlusconi e quel che resta del centrodestra. Salvini ripete: “Non farò l’errore di Renzi. Non andrò a Palazzo Chigi senza passare per le elezioni. Augusto Minzolini in un retroscena sul Giornale racconta nei dettagli il piano del ministro dell’Interno:

Berlusconi

“La sensazione che si siano create le condizioni per un suo «ritorno», si aggiungono anche delle esigenze strategiche. Il Cav, lo ripete da mesi, vuole modificare l'attuale equilibrio politico, riportando l'intero centrodestra al governo. Solo che si trova ad affrontare due ostacoli: a Mattarella non piace l'idea di tornare presto ad elezioni, mentre a Salvini non piace l'ipotesi di andare a Palazzo Chigi senza passare per le urne. «Io ripete anche in questi giorni il leader leghista non ripeterò lo stesso errore di Renzi».

Salvini

Salvini continua a preferire lo schema «minimale»: umiliare i 5stelle alle elezioni; proporre un «rimpasto» di governo che tenga conto dei nuovi equilibri elettorali, chiedendo per la Lega i ministeri delle Infrastrutture e della Giustizia; infine, andare al voto magari nella primavera del 2020”.

LEGGI ANCHE SU IL 24

LEGGI ANCHE