calenda

La ditta ricomincia a bombardare il Pd. Ora il bersaglio è Calenda

 

Carlo Calenda fa arrabbiare la corrente di sinistra nel Pd. L’ex ministro dello Sviluppo economico si candida a essere il Renzi due nei dem: Calenda va in tv, ottenendo buoni riscontri, ma non fa impazzire di gioia che vorrebbe di nuovo un Pd a trazione comunista.

Nicola Zingaretti non riesce ad occupare gli spazi: l’unico che raccoglie e trascina il Pd sembra, in questa prima fase, solo Calenda. Al Nord est, i sondaggi attribuiscono ai dem un ottimo risultato. Merito della battaglia di Calenda per un Pd più spostato verso l’area moderata.

Progetto che si scontro con chi sperava nella vittoria di Zingaretti per riportare il Pd sulle posizione di D’Alema e Bersani. E pare già si cominciato il fuoco amico contro l’ex manager. La disputa passata, tra sostenitori di una versione moderata del vecchio Ulivo, e quelli che vogliono il partito della nazione, pare sia ritornata di moda.

Riuscirà Calenda a sopportare gli attacchi? E far vincere la propria linea?

Leggi anche 

Calenda