Sign in / Join

La Cassazione sconfessa il decreto Salvini, torna la protezione umanitaria

La Cassazione ha stabilito che il decreto Sicurezza di Matteo Salvini non ha efficacia retroattiva. Un principio che nella sostanza reintroduce per gli aventi diritto la protezione umanitaria.

Insomma, le Commissioni che decidono caso per caso possono concedere la protezione umanitaria per i migranti.

La sentenza della Corte di Cassazione ha stabilito, infatti, che il decreto sicurezza è inapplicabile alle domande d'asilo presentate prima del 5 ottobre 2018. Tradotto in numeri: erano solo 150 a gennaio sono schizzati a 1.821 il mese dopo.

Il diritto d’asilo rimane tutelato dall’articolo 10 della Costituzione e dalla convenzioni e trattati internazionali.

Tenendo conto della condizione concreta dei richiedenti asilo presenti in Italia, quasi 90mila aspettano ancora di sapere che fine faranno.

Le nuove norme introdotte dal decreto sicurezza poi trasformato in legge dello Stato ancora di più acuisce e getta nell'anarchia più totale.

di P.P.M.

 

LEGGI ANCHE