La camorra trasforma Napoli in un Far West. Sparatoria nei vicoli del Centro storico

E' un Far West. Un crescendo di violenza e azioni criminali. Il clima a Napoli si fa pesante. Quartieri in guerra e sparatorie a tutte le ore della giornata.

E' camorra ma è anche per modalità, violenza e inconsapevolezza terrorismo. I raid armati possono accadere all'improvviso e quando meno te l'aspetti. Stese e conflitti a fuco.

Parlano di cani sciolti ma sono in tanti a percepire che un'altra guerra a bassa intensità sia scoppiata all'ombra dei vicoli e delle viuzze del centro antico di Napoli.

E questa volta nel mirino delle bande di camorra è finita una Smart, di proprietà di una donna. La piccola utilitaria è stata crivellata di proiettili la notte scorsa in vico Purgatorio ad Arco, nella zona dei Tribunali.

La polizia di Stato ha rinvenuto fori di proiettile sul cofano, sullo sportello e sul parabrezza, e sono stati repertati sei bossoli e due ogive calibro 7.65.

Il luogo è poco distante da quello dove, due notti fa, furono esplosi altri 21 colpi durante una stesa. Insomma le strade partenopee prese d'assalto dai turisti diventano sempre più pericolose.