Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Italia sotto attacco a fine agosto. Giorgetti lancia l'allarme

"A fine agosto i fondi speculativi ci aggrediranno, puo' accadere quello che e' successo a Berlusconi sette anni fa. E l'opposizione, in crisi, fara' di tutto per saltarci addosso". E' L'allarme che il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, il leghista Giancarlo Giorgetti affida alle colonne di Libero nella convinzione che "L'Europa e le e'lite temono questo governo" legastellato. Giogetti si dice "preoccupato il giusto. L'attacco - spiega - io me lo aspetto, i mercati sono popolati da affamati fondi speculativi che scelgono le loro prede e agiscono. Abbiamo visto cos'e' accaduto a fine agosto nel '92 e sette anni fa con Berlusconi. In estate ci sono pochi movimenti nelle Borse, e' un periodo propedeutico a iniziative aggressive nei confronti degli Stati, guardi la Turchia". Ma "Se arriva il temporale, apriremo l'ombrello. L'Italia - ricorda Giorgetti - e' un grande Paese e ha le risorse per reggere, anche grazie al suo grande risparmio privato. Quello che mi preoccupa e' che, nel silenzio generale, gran parte del risparmio italiano e' stato portato all'estero e quindi la gestione dei nostri titoli non e' domestica". Quinindi l'Italia e' alla merce' del fuoco straniero? "Gliel'ho detto, il governo populista non e' tollerato. La Ue teme che, se funziona in Italia, altri Paesi possano imitarci".