Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Omicidio Isabella Noventa, nuove intercettazioni ambientali potrebbero svelare dove si trova il corpo della donna

Continua a chiedere giustizia la madre di Isabella Noventa. Non si dà pace perché crede non sia giusto che lei non sappia ancora dove si trovi la povera Isabella: “Non mi hanno fatto nemmeno trovare il corpo di mia figlia, è giustizia questa?” ha chiesto durante la trasmissione di RaiTre Chi l’ha visto. L’ultima speranza era affidata a nuove intercettazioni ambientali durante le quali i tre condannati parlavano del corpo della donna. Da quelle frasi si poteva intuire che si trovasse nei pressi della via in cui si trova la residenza di Freddy Sorgato. Le ricerche effettuate nei campi che circondano la sua villetta non hanno al momento dato l’esito sperato, ma l’area è piuttosto ampia e non è ancora stata perlustrata tutta.

Al momento i numerosi appelli lanciati dalla famiglia nei confronti dei tre condannati affinché dicano dove hanno seppellito il corpo non hanno dato alcun effetto. Nessuno dei tre ha intenzione di dire la verità. Del resto i tre imputati, condannati lo scorso 22 giugno per omicidio premeditato e soppressione di cadavere, non hanno mai collaborato con gli inquirenti e non solo in merito all’ubicazione del corpo, ma anche a proposito di tutti gli altri dettagli della vicenda. Poco più di tre mesi fa sono stati condannati a 30 di carcere Freddy Sorgato e sua sorella Deborah e a 16 anni e 10 mesi la loro amica Manuela Cacco.