Sign in / Join

Intossicati negli spogliatoi, 18 baby calciatori finiscono in ospedale

Dopo l’allenamento, una volta giunti negli spogliatoi, ben 18 baby calciatori  - età 12 anni - hanno cominciato ad accusare sintomi come cefalee, spossatezza e vertigini.

I ragazzini sono stati portati all’ospedale Profili di Fabriano e da qui alla camera iperbarica di Fano, uno è stato ricoverato al Salesi di Ancona.

Sono 18 i giovanissimi calciatori di una squadra di Matelica rimasti intossicati da esalazioni di monossido di carbonio nello spogliatoio dopo un allenamento e "stanno tutti bene, questa è la cosa importante". Lo dice il sindaco Alessandro Delpriori.

"Nove sono stati portati alla Camera iperbarica di Fano - aggiunge - e sono già tornati a casa, gli altri sono nella camera iperbarica di Ravenna, dovranno fare un altro ciclo di ossigenoterapia perché lì seguono un diverso protocollo, ma le ultime analisi non hanno rilevato tracce di carbossiemoglobina" .

Forse è stato il malfunzionamento della caldaia a provocare l'intossicazione, accertamenti sono in corso.

di P.P.M.

LEGGI ANCHE