Sign in / Join

Imbrattata con la vernice sede della Lega

"Cani", "La mia vita non è in vendita", "Salvini uomo senza cuore", "Rispetto per Genova". Sono le scritte con vernice rossa comparse la notte scorsa sulle due vetrine della sede della segreteria provinciale della Lega di Bergamo, in via Cadore, nel quartiere di Redona.

Si tratta del secondo atto vandalico dall'inizio del 2018 e dell'ennesimo negli ultimi anni ai danni della sede bergamasca della Lega e arriva pochi giorni dopo lo scoppio di un ordigno davanti alla sede del Carroccio di Villorba, in provincia di Treviso, come ricordato da diversi esponenti leghisti, a cominciare dal ministro dell'Interno Matteo Salvini.

"Prima le bombe nella sede di Treviso, ora queste scritte vigliacche sulla sede della Lega di Bergamo", ha commentato Salvini. "Provano a intimidirci ma non ci riusciranno. Noi andiamo avanti, più forti che mai".