Il presidente Roberto Fico come il conte Lello Mascetti: una serie di supercazzole

Il presidente Roberto Fico come il conte Lello Mascetti: una serie di supercazzole

L'incomprensibile discorso del presidente Roberto Fico somiglia ai discorsi del conte Lello Mascetti interpretato da un grande Ugo Tognazzi nei film cult 'Amici miei'.

Il presidente Fico in Aula in risposta all'onorevole Pd Enrico Borghi sulla ammissibilità di una mozione sulla Tav inanella una serie di supercazzole.

L'incomprensibile discorso del presidente Roberto Fico

L'incomprensibile discorso del presidente Roberto Fico somiglia ai discorsi del conte Lello Mascetti interpretato da un grande Ugo Tognazzi nei film cult 'Amici miei'. Leggi https://bit.ly/2IAGyJL

Pubblicato da Il24.it su Domenica 24 febbraio 2019

"Il vaglio di ammissibilità rispetto alla presentazione della mozione rimane ammissibile, perché lei in questo caso constata o interpreta una contraddizione in termini nell'impegno del governo che è un impegno che i presentatori hanno rivolto al governo, ma il vaglio di ammissiblità per me rimane così. Il vaglio rimane vagliato, invariato, chiaramente".

Parole testuali pronunciate dal presidente della Camera Roberto Fico sotto lo sguardo imbarazzato di segretari e questori della Camera.

di Arnaldo Capezzuto