Il ministro Toninelli diventa 'Neuronics', il nuovo manifesto di Villa

E' comparso in strada all'improvviso. Il manifesto non è come sembra uno sfottò. Ma dietro ha un pensiero, una logica, una filosofia.

L'opera si rifà  a Nam Jun Paik, uno scultore che rappresentava schermi e computer sottratti al loro ruolo tecnologico, e trasformati in oggetti puramente estetici, come l' opera "zen per televisore", dove una calamita disturba la trasmissione di uno schermo TV.

L'artista Andrea Villa, non è nuovo alle scorribande nella realtà con l' interpretazioni urticante e corrosiva che ne svela l'essenza segreta.

Ecco una nuova creazione originale e che già sta facendo discutere e forse coglie nel segno.

Neuronics è la testimonianza - non a caso è stato preso il volto del ministro Danilo Toninelli - di come la tecnologia ha surclassato il pensiero politico, creando una classe di parlamentari che scrive sui social e esprime dichiarazioni unicamente per soddisfare 'la macchina'.

di Pier Paolo Milanese