Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Il ministro Salvini sfida il sindaco de Magistris : "Verrò a Napoli"

di Arnaldo Capezzuto

Si annunciano scintille e un clima arroventato sotto l'aspetto dell'ordine pubblico. Il ministro dell'Interno e vice premier Matteo Salvini ha annunciato che presto sarà a Napoli.

Una visita nella metropoli all'ombra del Vesuvio per ascoltare i cittadini partenopei. E' una risposta netta e immediata a una recente intervista rilasciata dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris che alla domanda se “Negherebbe nuovamente gli spazi del Comune a Salvini?".

Il primo cittadino senza fare una piega, ha risposto serafico : "Rifarei la stessa cosa”.

A stretto giro di posta il ledaer della Lega, Salvini, non si è fatto scappare l'occasione e sul suo profilo Fb in un post ha scritto: "Tornerò presto a Napoli per incontrare e ascoltare i cittadini, dando risposte soprattutto sui temi della sicurezza, della lotta alla camorra e all’immigrazione clandestina. Mi spiace che il sindaco dimostri scarso spirito democratico e preferisca l’insulto, solo per nascondere la sua incapacità amministrativa".

Una stoccata che riaccente le tensioni mai sopite e sfociate, l'anno scorso, in violenti tafferugli in occasione della visita di Salvini per un comizio alla Mostra d'Oltremare.

In quell'occasione ci fu un corteo colorato, allegro nell'area flegrea. Parte dei manifestanti una volta giunti nei pressi dell'ingresso della Mostra d'Oltremare, diedero vita ad uno scontro le forze dell'ordine, una vera e propria guerriglia urbana con agenti feriti, caos, terrore e ingenti danni ad auto e attività commerciali.

Ne scaturirono furibonde polemiche da parte dei vertici della Lega che accusarono il sindaco de Magistris di essere il mandante dei disordini.

Il primo cittadino non ha cambiato idea, la lega è portatrice di razzismo e di una carica exnofoda e nonsotante il leader del Carroccio oggi ricopra incarichi governativi importanti de Magistris non cambia idea: "Negherei nuovamente gli spazi di proprietà del Comune a Salvini".

Potrebbe interessarti


Leggi anche